snowboarding glossary

104 Termini e gergo dello snowboard (gli snowboarder hanno bisogno di sapere)

Lo snowboard è uno sport unico che viene fornito con la sua speciale miscela di slang e terminologia. Molte delle frasi e dei termini che ascolterai sulle piste si basano su parole facilmente riconoscibili, mentre altre suonano come una lingua completamente diversa.

Faccio snowboard da quasi tutta la mia vita, quindi sono molto esperto nel gergo dei rider. So come utilizzare questo vocabolario in montagna e mi considero fluente nella lingua, se così la si vuole chiamare.

Volevo compilare un elenco completo di questo gergo relativo alla neve per darti una migliore comprensione del significato delle parole e mostrare come puoi integrarle nella tua discussione quotidiana.

Che tu sia nuovo in questo sport o che guidi da anni, sono sicuro che ci sono almeno alcune parole o frasi che troverai qui che non conoscevi prima.

È ora di iniziare la lezione.

Capitolo 1: Le basi

Cavaliere: Uno snowboarder: non importa quale stile o livello di abilità, tutti noi cavalchiamo.

Triturare/Sminuzzare: L’atto di cavalcare. Non importa in che tipo di terreno o condizioni ti trovi. Se ti stai divertendo, stai distruggendo.

Stocca: Una descrizione generale della sensazione che si prova quando si fa snowboard. Può essere applicato anche ad altri sport estremi.

Scarico: L’atto di nevicare, tipicamente detto quando sta davvero scendendo o quando chiedi un regalo agli dei del tempo invernale.

Nodoso: Un termine comune usato per descrivere tutte le cose buone, cattive e brutte relative all’equitazione. Se hai fatto una bella corsa, potresti chiamarla nodosa. Se sei quasi caduto da una scogliera inaspettata, anche nodoso.

Pow: Altrimenti noto come powder o anche pow pow, questo è il materiale di cui sono fatti i sogni degli snowboarder. Si traduce in neve fresca e tanta.

Equipaggio: Un gruppo di amici con cui guidi o con cui vuoi andare.

Epico: Un altro termine comune con una definizione ampia. Può significare incredibile, fantastico, fantastico, irreale o qualsiasi altro termine che catturi un momento davvero, seriamente magico sulla montagna.

Plancia: Uno snowboard. A volte usato come termine dispregiativo da sciatori gelosi.

Sessione: Un modo per classificare una sezione specifica della tua guida quotidiana. Puoi avere una sessione fantastica nel parco o una sessione di pow killer.

Capitolo 2: Piloti e stili

Noob/Principiante: Qualsiasi nuovo snowboarder che ovviamente non ha sviluppato molte abilità sulla neve.

Trituratore: Un pilota esperto che ha abilità eccellenti e mostra abilità di livello avanzato.

Grom: Un ragazzino o un bambino su uno snowboard.

culo di neve: Qualcuno che vive, mangia, respira e dorme per la neve. Questo potrebbe essere un barbone da snowboard o da tavola, e il nome del barbone è usato anche in molti altri sport.

All-Mountain – Uno stile versatile di attrezzatura da riding e snowboard che unisce elementi di tutti gli stili, inclusi freeride, freestyle e powder.

Intagliare: Una curva ampia che si verifica durante la guida. Si riferisce spesso a una curva ben eseguita su un pendio tecnico.

Freeride: Uno stile di snowboard che coinvolge terreni impegnativi e tecnici con particolare attenzione alle linee di montagna e backcountry.

Stile libero: Il tipo di riding fatto nel park e qualsiasi tipo di snowboard che enfatizza i trick, sia in aria che su elementi naturali e artificiali.

Boardercross: Una popolare competizione di freestyle che ora è un evento olimpico. Coinvolge i ciclisti che corrono simultaneamente lungo un percorso che ha curve, salti e altre caratteristiche.

Segugio in polvere: Un rider che vive per la neve fresca ed è sempre a caccia di polvere e tanta.

Ratto del parco: Qualcuno che trascorre quasi tutto il suo tempo nel parco giochi. Un rider freestyle al massimo.

Ascensore: Gli operatori di ascensori che lavorano nei resort.

Regolare: Snowboarder che pedalano con il piede sinistro in avanti.

Sciocco: Snowboarder che pedalano con il piede destro in avanti.

Capitolo 3: Neve/Terreno/Condizioni

Entroterra: Qualsiasi area in cui vai a fare snowboard che non sia nel resort. Questo è uno stile di guida oltre che un luogo fisico.

Velluto a coste: Si riferisce alle creste di neve lasciate dopo che un gatto delle nevi pulisce una corsa al resort. Sembra esattamente come il tessuto di velluto a coste.

chiacchiere: Quando la tua tavola inizia a tremare o vibrare a causa di condizioni di neve ghiacciate o comunque cattive.

Incrociatore: Una corsa resort che non è estremamente tecnica ma ti permette di andare veloce quanto vuoi.

Scivolo: Una pista o una linea stretta, stretta e spesso tecnica che coinvolge due elementi naturali, siano essi rocce, scogliere o alberi.

Ciotola: Una caratteristica naturale e ampia su un pendio, che si trova tipicamente vicino alle vette delle montagne.

Bottino: Un salto o punto di lancio naturale o artificiale.

Calciatore: I salti curati che vedi nel parco terreno. Possono venire in diverse forme e dimensioni.

Linea: Un percorso scelto o percorrere un determinato sentiero. Alcuni ciclisti scelgono la loro linea sulla montagna prima di scendere in discesa, e altri improvvisano mentre procedono.

pozzo dell’albero: Un fossato, un buco o un’area simile a un fossato che circonda un albero sepolto dalla neve. Questi possono essere pericolosi.

Attraversamento: Andare da un lato all’altro del pendio in modo allungato piuttosto che intagliare e girare in discesa. Spesso fatto quando il terreno è impreciso o un ciclista è al di fuori del proprio livello di abilità.

Uccello azzurro: Una giornata di guida dal cielo azzurro dove splende il sole e la neve è ancora di alta qualità.

Prime tracce: Quando sei il primo ciclista a scendere da una pista con neve fresca.

bracconaggio: Guida fuori limite in un’area vietata al resort. Questo è pericoloso, ma alcuni piloti lo vedono come un diritto di passaggio.

Icefalo: Una pista estremamente ghiacciata, così dura e ostile, che ricorda l’asfalto.

Capitolo 4: Trucchi/Abilità

Calpestare: Quando ottieni un trucco o una manovra perfettamente.

Cauzione: Quando decidi di non completare un trucco o di non farlo atterrare.

3,4,7,9,10: Si riferisce ai gradi di rotazione in una rotazione aerea, una versione abbreviata di 360, 540, 720, 900 e 1080.

Aria: Qualsiasi trucco o manovra in cui la tua tavola si stacca da terra.

Ollio: Uno dei trucchi più basilari consiste nel saltare per far volare la tavola.

Nollio: Un ollie in cui inizi il salto dal naso della tavola piuttosto che dalla coda.

Scivolo del naso: Un trucco che consiste nel premere il naso dello snowboard su una caratteristica mentre la coda rimane in aria.

Scivolata: Uno dei trucchi più basilari su un binario o una scatola: quando fai scorrere la tavola perpendicolarmente alla funzione.

50/50: Cavalcare dritto su un binario o un box: un’altra semplice manovra di freestyle.

Bonk: Incontrare intenzionalmente un albero o un’altra caratteristica con la tua scheda. L’obiettivo è toccarlo senza cadere.

Burro: Appoggiarsi al nose della tavola e poi portare la coda in giro. Simile a un manuale su uno skateboard.

Scoiattolo volante: Un trucco di presa in cui usi entrambe le mani per afferrare il tallone vicino ai piedi.

Rotazione frontale/anteriore aria/frontale: Si riferisce a qualsiasi svolta, trucco o manovra che inizi sul lato di una tavola.

Retro/Retro Aria/Retro Rotazione: Si riferisce a qualsiasi virata, trucco o manovra che inizi sul lato del tallone della tua tavola.

Halfpipe: Una struttura di neve artificiale nel parco terreno che ti permette di ottenere big air dalle pareti ripide.

Handplant: Un comune trucco da halfpipe in cui il cavaliere pianta una mano sul bordo del labbro con le gambe sopra la testa.

Ho Ho: Un handplant fatto con entrambe le mani allo stesso tempo.

One-Footty: Uscire da una funzione o completare qualsiasi trucco con solo uno dei tuoi piedi legato a un attacco.

Indy Grab: Un trucco di presa fatto in aria dove tieni il bordo frontale della tavola tra gli attacchi.

Invertire: Qualsiasi trucco in cui i tuoi piedi ti passano sopra la testa.

Sottocapo: Una manovra di salto mortale che include una rotazione laterale di almeno 180 gradi.

Modificato/modificato: in qualsiasi momento il rider tira leggermente la tavola durante qualsiasi manovra aerea.

Fiocco: Pedalare o sfregare su elementi simili a binari non coperti di neve. Questo può includere alberi, ceppi, binari o scatole.

Cavatappi: Una rotazione aerea molto stretta di un grande salto o nell’halfpipe.

Rodeo Capovolgimento: Un backflip con una rotazione o torsione di 540 gradi.

Capovolgimento nebbioso: Un ribaltamento frontale con una rotazione o torsione di 540 gradi.

Michalchuk: Un backflip con una rotazione di 540 gradi nell’halfpipe.

Capitolo 5: Frasi

Tritare il gnar: Fondamentalmente si riferisce a qualsiasi buona giornata di guida. Se sei là fuori in montagna a divertirti, stai facendo a pezzi lo gnar.

Interruttore di guida. Ogni volta che guidi con il piede innaturale in avanti. Ciò può verificarsi durante le situazioni di guida quotidiane o quando si eseguono acrobazie nel parco terreno.

Mi annusi?: Capisci?

Nella stanza bianca: Una lunga sessione di polvere.

Vendita in cortile: Una brutta caduta o un wipe-out. A volte chiamato vendita di garage. Si riferisce a quando la tua attrezzatura vola mentre cadi giù per la montagna.

Gettare: Per fare una linea o un trucco davvero impressionante o impressionante durante la guida. Per abbattere davvero, avrai bisogno di testimoni.

Abbassando i finestrini: Quando uno snowboarder perde l’equilibrio durante la guida o mentre è in aria e le braccia iniziano a dimenarsi.

Caso di un atterraggio: Quando atterri su una parte pianeggiante di un salto artificiale invece che sul pendio in discesa. Incassare un atterraggio può far male.

Capitolo 6: Complimenti/Insulti

Jerry: Chiunque sia in montagna che ovviamente non sa cosa sta facendo in base alle sue capacità di guida o alla scelta dell’abbigliamento e dell’attrezzatura.

Sniffaneve: Qualcuno che si ferma proprio prima del decollo di un grande salto e non si impegna a compierlo.

Steeze: Un modo per descrivere lo stile di un pilota. Qualcuno può avere uno steeze unico che esprime la propria personalità quando pedala.

Due Planker: Sciatori. Spesso usato come nome dispregiativo dagli snowboarder.

Frutta Booter: Un altro termine poco amichevole per gli sciatori.

sbuffo: Un pilota principiante che non sa cosa sta facendo su una linea più tecnica.

MooMoo: Un pilota che indossa abiti oversize troppo grandi per loro.

più bagnato: Qualcuno è troppo grande e scomodo per fare snowboard bene.

Yuppies: Slickers di città che hanno tutte le attrezzature più fantasiose e costose ma non sanno guidare molto bene.

Hucker: Qualcuno che va alla grande senza riguardo per il proprio benessere fisico o se atterra correttamente. Può essere sia un termine buono che cattivo.

Pagliaccio: Un insulto amichevole di solito detto tra amici.

Gaper: Uno snowboarder che si comporta in modo più figo di loro e finge di essere un pilota migliore di loro.

Serpente: Qualcuno che ti interrompe mentre ti avvicini a una linea. Di solito detto nel parco terreno.

Capitolo 7: Equipaggiamento

Suggerimento per gemelli/matrimoniali: Un riferimento a una forma da snowboard per lo più simmetrica. Questa è una forma freestyle comune perché ti consente di guidare facilmente in switch.

campanatura: Un profilo da snowboard a banana rovesciata che conferisce potenza alla tavola e maggiore risposta.

Bilanciere: Un profilo da snowboard tipo banana che aumenta il galleggiamento e si traduce in caratteristiche giocose sulla neve.

P-Tex: Un tipo di plastica che viene utilizzato per riparare la base di uno snowboard. Molti motociclisti mantengono questo materiale nei loro kit di messa a punto.

Naso: La parte anteriore di uno snowboard, spesso chiamata anche punta.

Coda: La parte posteriore di uno snowboard.

Highback/Hi-back: La sezione di attacchi da snowboard che si alza sul retro dei tuoi scarponi. Questi ti danno il supporto necessario per girare e controllare.

Flettere: La quantità di rigidità di una tavola, scarponi o attacchi. Il flex più rigido è migliore per i ciclisti avanzati che desiderano aumentare la quantità di potenza e risposta. Un flex più morbido è migliore per i principianti e per il freestyle.

Inclinazione in avanti: L’angolo con cui gli highback vincolanti sono impostati per mantenere le gambe ad una certa angolazione. Questo angolo può essere regolato per adattarsi a vari stili di guida e scopi.

Bordo: La sezione esterna in metallo che corre lungo l’intera lunghezza di uno snowboard.

Bordo effettivo: La parte della lamina che viene a contatto diretto con la neve e ti permette di fare curve e mantenere il controllo.

smusso: L’angolo con cui vengono affilati i bordi. Ciò può influire sulla velocità e sulle prestazioni.

Sintonizzare: Il processo di affilare i bordi di una tavola e sciolinare la base per mantenerla in buona forma per la guida. Puoi mettere a punto una tavola da solo o portarla al negozio e farlo fare in modo professionale.

Detune: Realizzare deliberatamente i bordi che circondano il naso e la coda di uno snowboard per evitare che si impiglino.

Delam/Delaminazione: Quando uno snowboard inizia a sfaldarsi e separarsi. Questo espone gli strati interni della tavola ed è tipicamente un segno di estrema usura.

Piastra di base: La parte inferiore di un attacco che entra in contatto sia con la tavola che con lo scarpone. Questo è l’equipaggiamento che si monta direttamente sulla scheda utilizzando hardware come le viti.

Base: Il fondo di uno snowboard che scivola sulla neve. Le due tipologie di basi sono estruse e sinterizzate.

Pensieri finali

Ecco qua, un elenco completo del gergo degli snowboarder e dei termini comuni utilizzati nello sport e nell’industria. Sembra che ci siano nuove parole ogni stagione, quindi questa lista sarà in continua evoluzione.

Conosci qualche buon termine gergale che non ho menzionato o attrezzature o trucchi importanti che altri motociclisti dovrebbero conoscere? Fatemi sapere nei commenti qui sotto!

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *