Javier Calzada

Come entrare nel freeride o nel backcountry snowboard (intervista)

Ora ti innamori dello snowboard e inizi ad approfondire questo entusiasmante sport sulla neve.

Ma ti sei imbattuto in questi termini e non avevi idea di cosa significassero, ad esempio freeride, backcountry, splitboard, bambini da valanga, ecc.

Cosa vogliono dire? Quali livelli di abilità sono richiesti? Di cosa abbiamo bisogno per prepararci per il freeride e lo sci di fondo/snowboard?

Oggi, sono super eccitato e onorato di avere l’opportunità di intervistare Javier Calzada, titolare di un diploma di maestro di sci spagnolo (allenatore, valutatore e preparatore di sci con certificazione completa) che ha lavorato in diversi paesi come Dubai, Corea, Austria, Francia, Argentina, Spagna, Giappone.

Javier ha conseguito una laurea in attività fisica e sport e un MBA in gestione dello sport. Ora è dottore di ricerca in Sostenibilità della gestione degli sport sulla neve.

Nel frattempo, Javier lavora come direttore della Evergreen Alpine Academy in Giappone. Evergreen Alpine Academy è in realtà parte dell’Evergreen Outdoor Center, che è una delle più grandi scuole internazionali di sport sulla neve in Giappone, situata nell’area di Nagano.

Sono una scuola di sci e snowboard con oltre 200 maestri, che offre corsi di sci e snowboard di lingua inglese, cinese e giapponese. Sono anche l’unica scuola in Giappone Honshu che offre formazione ufficiale per istruttori di snowboard CASI (Canadian Association of Snowboard Instructors) Level 1, 2, 3 e Park 1.

Essendo il capo dell’Accademia Alpina, Javier è responsabile della cura della sezione più avanzata: istruttore, freeride e formazione backcountry. Quindi sì! Oggi abbiamo trovato uno specialista!!

Q1: Molto bello averti qui Javier!! Giusto, prima domanda, perché hai scelto Evergreen ad Hakuba in Giappone?

Javier: Risposta facile. Il mio lavoro precedente, lavoravo a Dubai, per 3 anni, nel deserto… sono andato in vacanza in Giappone e mi sono innamorato di questo paese.

Quando ho deciso di lasciare Dubai, la mia prima priorità era trovare un buon progetto in Giappone. Ho scoperto che Evergreen stava cercando qualcuno per gestire il progetto EAA ed è esattamente quello che stavo cercando.

Q2: Quindi Evergreen sta organizzando la formazione e gli esami per istruttori di sci e snowboard. Quale sarebbe la differenza tra sostenere gli esami per istruttori qui in Giappone rispetto a quelli in Australia o in Canada?

Javier: Non molto. Le associazioni di istruttori hanno gli stessi standard ovunque si svolgano i corsi. Collaboriamo con APSI e CASI (Australian and Canadian Instructor Associations) e seguiamo gli stessi requisiti e standard dei corsi in Canada o Australia.

Q3: Vedo che Evergreen sta organizzando corsi di freeride, puoi dare una definizione di freeride? Qual è la differenza tra freeride e backcountry?

Javier: Certo, il Freeride è l’opportunità di sciare o fare snowboard su un terreno sterrato, fuori dal normale terreno da sci. Sta diventando sempre più popolare e le stazioni sciistiche offrono terreni specifici per questa disciplina.

Il Backcountry è l’estensione del Freeride e abbiamo bisogno di utilizzare attrezzi specifici per salire e accedere all’area di confine del resort.

Q4: Quindi ci sono molti diversi tipi di snowboard e sci là fuori, freeride board… powder board… qual è la differenza tra loro e cosa dovremmo usare per il freeride e per i viaggi in backcountry?

Javier: Ogni tavola o sci ha caratteristiche diverse per quanto riguarda il terreno e le condizioni della neve che saranno predominanti per l’attività.

Per gli snowboard freeride, per avere più controllo, stabilità e galleggiamento sulla neve profonda, utilizziamo un altro tipo di design nelle tavole e negli sci. Quel design è caratterizzato per ottenere una costruzione rocker e dimensioni più larghe e più lunghe.

Per il backcountry, hai bisogno di attrezzatura specifica per l’escursionismo:

  • Per gli sciatori è necessario avere un attacco e delle pelli specifici.
  • Per gli snowboarder, hai bisogno di splitboard che è un tipo di tavola che puoi dividere e usare come sci in salita e collegare per la discesa. Inoltre, sono necessari attacchi specifici per poter fare escursioni e cavalcate.

Q5: Cosa è necessario per un tour di freeride o un viaggio in backcountry?

Javier: Prima di tutto, partecipare a un tour di freeride guidato da una guida e da istruttori esperti e adeguatamente formati è probabilmente il passo migliore.

Naturalmente, è necessaria un’attrezzatura adeguata come abbiamo detto prima in termini di sci o snowboard. A seconda del tuo livello, avrai diverse opzioni del materiale, più costoso o più economico.

Per i principianti, puoi iniziare con qualcosa a un costo inferiore ma onestamente, alla fine della giornata, è molto probabile che vorrai ottenere un set di buone attrezzature anche se sono più costose a causa delle migliori prestazioni.

Safety Gear è un altro componente indispensabile. Ad esempio, lo zaino, il ricevitore da valanga, la sonda, la pala… Questi sono gli attrezzi di base che devi portare. I prezzi sono molto diversi a seconda della qualità, ma non si tratta di attrezzature economiche.

Quindi abbiamo parlato dell’attrezzatura necessaria per trasportare… ma Freeride e Backcountry sono di più… Devi portare vestiti extra, kit di pronto soccorso, cibo, acqua, corda, radio, mappe, GPS… In una giornata di freeride o backcountry, noi portare uno zaino che sembra che stiamo per scalare Ever

est, ma dobbiamo capire che stiamo accedendo a un terreno non sicuro e dobbiamo essere pronti per qualsiasi incidente.

Q6: Giusto, sembra molto da sopportare… Cosa succede se NON ho NESSUNA di queste attrezzature/esperienza, posso comunque iscrivermi al tuo programma?

Javier: Sì, certo. In Evergreen, forniamo tutti questi dispositivi di sicurezza in tutti i nostri programmi in modo da non dover spendere quella somma di denaro finché non sei sicuro di amare davvero il freeride e il backcountry.

Abbiamo un programma “Introduzione al Freeride” e istruiamo i nostri studenti su come accedere e godersi questo tipo di terreno. A partire dalla stagione 2018/19, som

Le giornate si svolgeranno con Chinese Trainer.

Q7: Che livello devo essere per poter partecipare al tuo programma di free riding?

Javier: È necessario essere di livello avanzato. Anche per l’introduzione del programma. Devi essere in grado di controllare la velocità, il raggio, il terreno, essere in grado di sciare o fare snowboard in sicurezza su tutte le piste.

D8: Cosa devo fare se voglio fare più viaggi in backcountry in futuro? Inoltre, posso fare un giro in backcountry da solo dopo aver seguito il tuo corso?

Javier: È necessaria una progressione adeguata in modo da poter costruire una solida base passo dopo passo. Prendiamo ad esempio la struttura dei programmi di Evergreen:

  • Prima di tutto, devi accedere ai programmi Freeride dove imparerai come guidare e come usare l’equipaggiamento di sicurezza e come analizzare il terreno.
  • Quando sei sicuro di ciò, puoi partecipare all’introduzione di Backcountry o ai tour di backcountry.
  • E in seguito partecipa ai nostri corsi AST di Avalanche Safety Training).

La montagna è un luogo pericoloso quando usciamo dall’area di controllo della stazione sciistica, più alto è il livello di allenamento e istruzione che ottieni, minore è il livello di rischio che stai affrontando. Questo non è un processo di 1 settimana di sci, è un processo di anni di conoscenza ed esperienza.

Q9: Voglio migliorare le mie abilità di carving, devo iscrivermi al corso freeride o devo iscrivermi a un corso normale? (Aggiungo questa domanda perché mi preoccupava il fatto che molti lettori stessero mescolando freeride, carving e backcountry riding)

Javier: Per le abilità di intaglio, è molto meglio partecipare a un corso normale. Il corso di freeride è un’attività molto specifica con conoscenze ben definite.

Leggi anche:

Parole finali da Lorena

È stato davvero un piacere parlare con Javier, non solo per la sua conoscenza professionale della zona, ma anche per il suo amore per lo sci e per la sua attuale posizione lavorativa.

Per uno che ama lo sci o lo snowboard, parlare con lui ti fa sentire come se volessi andare subito al momento! Per chi non è così appassionato di sport sulla neve? Ti sentirai come “oh sì, forse, forse, è una buona idea provarlo (o riprovare)”.

È una persona molto semplice che crede nel concetto “lo sci è divertente! La velocità è tua amica!” e amo il modo in cui si considera una persona molto fortunata che è in grado di fare qualcosa che ama veramente.

Sì… alla fine della giornata, non importa a che livello sei, dove ti trovi, la cosa più importante è: divertiti con lo snowboard (sci) ed ESSERE SICURO!!!

Buon snowboard! Saluti!

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *