Top 8 migliori splitboard per il anno-2022 (scelte dagli esperti)

Gli splitboard possono aprire un mondo di backcountry riding per gli snowboarder. Queste tavole si trasformano efficacemente in sci quando vuoi andare in salita e ti permettono di esplorare linee incontaminate e altri terreni di difficile accesso.

Mi chiamo Lorena. Sono stato uno snowboarder per la maggior parte della mia vita e negli anni ho utilizzato diversi modelli di splitboard. So cosa cercare in opzioni di alta qualità con eccellenti caratteristiche prestazionali in salita e in discesa.

La soluzione Jones è la mia scelta per il miglior splitboard. Questo modello ha tutto ciò che desideri e di cui hai bisogno per una soluzione di guida in backcountry. È leggero e ti consentirà di salire efficacemente in salita pur essendo facile da rimontare per l’uso in discesa.

In questi giorni, ci sono un sacco di splitboard tra cui scegliere, quindi ti darò una manciata di altre fantastiche schede che puoi guardare qui. L’obiettivo è aiutarti a prendere una decisione di acquisto informata.

Cominciamo a girare così puoi iniziare a esplorare il backcountry.

Riepilogo rapido:

Le migliori scelte dei migliori splitboard

Ecco le mie migliori scelte per i migliori splitboard. Ognuno di questi modelli ti aiuterà a esplorare nuove linee e portare il tuo snowboard fuori dai limiti verso la neve fresca incontaminata.

1. Soluzione Jones

  • Ideale per: Globale
  • Caratteristiche principali: Rocker direzionale, Forever Flex per una lunga durata, FSC Ultra Split Core, lamine Traction Tech 2.0, Karakoram Ultra Clips
  • Forma: Direzionale
  • Costruzione: Base 3D Countour, sciancratura progressiva, punta smussata, conicità di 12,5 mm, laminato in fibra di vetro Triax con rinforzo in acciaio inossidabile.
  • Costo: €€€

La soluzione Jones è la mia scelta per il miglior splitboard complessivo. Questo modello è pronto per strappare qualsiasi linea di backcountry e presenta alcune delle migliori tecnologie e innovazioni che puoi trovare nella categoria. Jones offre un’altra opzione di altissima qualità qui.

Cominciamo con uno sguardo all’hardware che rende questa tavola in grado di dividersi in due tavole e dirigersi direttamente in salita. Le Karakoram Ultra Clips con blocco delle punte tengono tutto insieme quando vuoi scendere in discesa e sono estremamente resistenti sulla leggerezza.

La tavola presenta un profilo rocker direzionale che combina rocker e camber nella forma per darti versatilità in tutti i tipi di condizioni di neve. Questo può galleggiare sulla polvere e squarciare il terreno con la stessa facilità.

La soluzione è dotata di un flex piuttosto rigido, che si rivolge ai ciclisti più esperti che richiedono potenza e precisione quando si dirigono in discesa. Ottieni ancora abbastanza flex per consentire alla tavola di avere buone caratteristiche in fresca.

I materiali di fascia alta sono utilizzati nella costruzione della soluzione ed è un’opzione durevole che durerà molte stagioni di uso regolare. Un design Forever Flex aiuta la tavola a cavalcare come se fosse rotta appena fuori dallo scaffale e aggiunge una durata duratura.

I bordi Traction Tech 2.0 offrono un’aderenza eccellente quando le condizioni della neve non sono ideali. Funziona con una sciancratura progressiva per offrire prestazioni fenomenali in qualsiasi tipo di condizione, consentendoti di adattarti facilmente.

I fianchi e i bordi in ABS riciclato sono elementi costruttivi ecologici che sono importanti da considerare per ogni ciclista di backcountry e la base Sintered 9900 ti offre molta velocità e molta durata lungo il percorso.

Questa tavola è piuttosto aggressiva e non è una buona opzione per i principianti. Ha anche un flex rigido, quindi non avrai tanto gioco quanto altre opzioni incentrate sulla neve fresca.

2. Chamonix Route SL Carbon

  • Ideale per: Principianti
  • Caratteristiche principali: Telo superiore in fibra di carbonio, conveniente, buona opzione per i principianti, prestazioni reattive, abbastanza resistente.
  • Forma: Direzionale con coda di pesce.
  • Costruzione: Base sinterizzata, anima in pioppo, profilo camber, struttura in fibra di carbonio
  • Costo: €€

Gli splitboarder principianti apprezzeranno tutto ciò che Chamonix Route SL Carbon ha da offrire. Questa tavola molto capace ha un prezzo economico, rendendola una buona scelta per chiunque abbia appena iniziato a esplorare il backcountry e lo splitboarding.

Questa tavola ha un flex più tollerante, che è un’altra ragione per cui è più adatta ai principianti. Questo ti dà un sacco di gioco che porta a una corsa più facile. Comprometti un po’ di prestazioni, ma i neofiti probabilmente non se ne accorgeranno.

La Route SL ha una struttura interamente in carbonio che la rende molto resistente e leggera. La tavola può sopportare un duro colpo e continuare a cavalcare forte, quindi non dovrai preoccuparti di prenderne una nuova dopo una singola stagione di uso intenso.

Ha un telaio in fibra di carbonio che mantiene basso il peso, ideale per il backcountry. Questo aggiunge anche molta forza senza rendere la tavola troppo rigida. Galleggia facilmente anche in condizioni di polvere ed è molto manovrabile.

La tavola ha anche un profilo camber che aumenta le prestazioni e la potenza. Questo non compromette le sue capacità in fresca e ti dà un po’ più di risposta, il che è piacevole in un’opzione flessibile.

Una base sinterizzata rende la Route SL super veloce e questo rende anche facile la manutenzione se desideri una rapida messa a punto prima di un viaggio in backcountry. Ha anche un’anima in legno di pioppo che è molto resistente senza aggiungere molto peso.

Questa non è una buona opzione per i ciclisti esperti perché una natura più flessibile manca della potenza e della risposta di cui avrai bisogno in condizioni più tecniche. Tuttavia, è una delle migliori opzioni per i principianti.

3. Capita Nero Slasher

  • Ideale per: Polvere
  • Caratteristiche principali: Profilo Alpine VI, divertente da guidare in fresca, coda affusolata da 22 mm, base Hyperdrive
  • Forma: Direzionale
  • Costruzione: Wide-frame, naso rocker per maggiore galleggiamento, base leggera, Elevate Split Core
  • Costo: €€€

La Capita Nero Slasher è un’opzione eccellente per i fanatici della neve fresca e ti darà un sacco di galleggiamento quando sei abbastanza fortunato da trovare una linea incontaminata di neve fresca. È una tavola davvero divertente da guidare e si comporta bene anche in altre condizioni.

Eccellenti prestazioni in polvere sono rese possibili grazie ad alcune caratteristiche di design uniche che soddisfano questo stile di guida. Il Nero Slasher è dotato di un naso rocker a telaio largo che ti tiene in cima alla neve profonda per una corsa simile al surf.

Ha anche un profilo Alpine V1 con camber aggiunto al centro della tavola, che aiuta ad aumentare pop e potenza in altre condizioni. Questo si fonde in una coda piatta che ti dà molto controllo e manovrabilità quando vai in discesa.

Inoltre è dotato di una base Hyperdrive sinterizzata per una risposta rapida e fluida, utile quando si scende in discesa alla velocità desiderata. È un design leggero che richiede poca manutenzione per mantenersi in buona forma.

Nero Slasher è inoltre dotato di hardware durevole ed efficace che ti consentirà di collegare rapidamente la tavola dopo aver raggiunto la cima della tua salita. Tiene bene durante la discesa, grazie a un design efficace unito a una costruzione di qualità.

Questa tavola non è l’opzione più veloce in circolazione e uno shape più twin porta a meno potenza rispetto ai modelli completamente direzionali. Questo la rende un po’ meno aggressiva, un compromesso che di solito si vede nella tavola da powder.

4. Voile Rivelatore

  • Ideale per: in tournée
  • Caratteristiche principali: Modello conveniente, costruzione di qualità, topsheet antighiaccio, resistente, leggero
  • Forma: Direzionale
  • Costruzione: Costruzione unica in voile di carbonio, anima in legno di Paulownia laminato, lamina di gomma, bordi completamente in acciaio.
  • Costo: €€

Se vuoi fare lunghi tour in backcountry, hai bisogno di una splitboard che possa essere all’altezza del compito. Il Voile Revelator è un’opzione top per il touring e consigliato a chiunque trascorra lunghe giornate nel backcountry.

Si tratta di un modello robusto e durevole che dispone di un sacco di tecnologia e innovazione per tenerti al posto di guida su lunghe salite e grandi discese. Non è l’opzione più performante in circolazione, ma potrebbe essere la più completa.

Voile è uno dei produttori di splitboard originali e ha alcuni dei migliori hardware che puoi trovare. Questa tavola è dotata di quell’hardware di alto livello che ti offre prestazioni affidabili quando sei in pista.

È un’opzione leggera e questo entra in gioco quando sei fuori per tour estesi. Ogni grammo si accumula rapidamente e perdere peso quando puoi ripaga a lungo termine. Questo peso più leggero arriva senza molto svantaggio perché le prestazioni non ne risentono.

La scheda presenta il sistema di canalizzazione di Voile, uno dei migliori pacchetti hardware per splitboard. Ha anche il carbonio strati di fibra di vetro incorporati nei laminati per tenere insieme efficacemente la tavola.

Questa tavola non è l’opzione migliore per lo splitboarder occasionale che non fa lunghi tour. E manca anche di una piccola prestazione di fascia alta che potrebbe mancare se vuoi davvero strappare.

5. Pacchetto K2 Freeloader

  • Ideale per: Pacchetto splitboard
  • Caratteristiche principali: Leggero, resistente, profilo ibrido per versatilità, clip Karakoram Ultra, include pelli K2 Backside e dischi di montaggio
  • Forma: Direzionale
  • Costruzione: Camber combinato direzionale, tour core, laminati in vetro carbonio Triax, base sinterizzata infusa di carbonio, SnoPhobic Topsheet
  • Costo: €€€€

Se stai cercando un pacchetto splitboard, è difficile battere l’affare K2 Freeloader. Otterrai un fantastico splitboard pronto per il rock subito dallo scaffale perché viene fornito con le skin K2 Backside e tutto l’hardware di montaggio necessario per iniziare.

Oltre ad essere un ottimo affare, ottieni anche prestazioni di prim’ordine che si distingueranno indipendentemente dalle condizioni in cui ti trovi. Questa tavola può gestire un po’ di tutto e fa ugualmente in fresca come fa su hardpack e in meno rispetto alle condizioni ideali.

È anche una tavola leggera che è completamente costruita per gestire il backcountry. Un nucleo Paulownia Tour Lite ti dà molta forza mentre perdi once. Un topsheet SnowPhobic è progettato per ridurre l’accumulo di neve sulla tavola quando si è in backcountry.

Il Freeloader è inoltre dotato di Karakoram Ultra Clips per prestazioni super affidabili su cui puoi contare. Una base 5500 sinterizzata infusa di carbonio offre velocità e dualità anche in una vasta gamma di condizioni.

Il più grande svantaggio di questo pacchetto è il suo prezzo. Anche se le skin sono incluse, pagherai comunque un bel centesimo per mettere in piedi questa tavola.

6. Lib Tech Split BRD

  • Ideale per: Alberi
  • Caratteristiche principali: Prestazioni all-mountain versatili, leggero, maneggevole, flex medio
  • Forma: Direzionale con naso a rialzo precoce
  • Costruzione: Profilo camber C3, anima in legno di Paulownia, laminati in fibra di vetro Triax e Biax, costruzione Split Firepower, pareti laterali interne in betulla, bordi Magne-Traction
  • Costo: €€€

La Lib Tech Split BRD è una splitboard divertente e versatile che è l’opzione migliore se ami andare sugli alberi. Questa è una tavola molto maneggevole, essenziale quando si effettuano curve veloci su alberi stretti.

Ha un profilo camber C3 che dà alla tavola un sacco di pop e risposta per tenerti al posto di guida quando hai bisogno di reagire rapidamente. Un flex medio ti consente di mantenere il controllo e di rimbalzare per evitare arti e tronchi.

La tavola ha anche una costruzione molto solida, in parte grazie alla reputazione di Lib Techs di realizzare tavole di altissima qualità. L’anima interamente in legno di Paulownia costituisce una base leggera ed è ideale per le situazioni di guida in backcountry.

La Split BRD dispone anche di lamine Magne-Traction che ti danno una presa di spigolo seria quando hai bisogno di maggiore presa. Questo è utile quando le condizioni non sono perfette.

Questa non è l’opzione più veloce o più aggressiva della lista, il che potrebbe essere un aspetto negativo per i ciclisti di bowl e la polvere. Ma lo compensa con una manovrabilità aggiuntiva che è sempre efficace sugli alberi.

7. Rossignol Black Ops

  • Ideale per: Modello da donna
  • Caratteristiche principali: Ottimo modello specifico per donna, profilo rocker AmpTek Elite, flex simmetrico, galleggiante e maneggevole, leggero
  • Forma: Direzionale con RadCut
  • Costruzione: Anima in pioppo e uretano, base 7500 sinterizzata, profilo ibrido
  • Costo: €€€

Il Rossignol Black Ops è il miglior splitboard specifico per donna attualmente sul mercato. È una tavola molto divertente e versatile che offre una miscela di potenza e risposta che i rider di tutti gli stili possono apprezzare.

Questa splitboard leggera e resistente ti offrirà prestazioni affidabili nel backcountry, sia quando sei in salita che quando sei pronto per tornare in discesa.

Ha un’anima in legno di pioppo e uretano che si traduce in una corsa molto leggera e stabile. Questo design ti dà anche un maggiore assorbimento degli urti, il che è bello se sei un pilota ad alta velocità o un demone della velocità a cui piace guidare duro.

Il Black Ops presenta un profilo rocker AmpTek Elite che ti offre il meglio di entrambi i mondi in termini di divertimento e potenza. Utilizza materiale più rigido nelle punte per maggiore resistenza e un po’ di flessibilità extra nella sezione centrale per una maggiore risposta. Il risultato è fluttuante, divertente ed efficace su tutta la montagna.

Un design della forma RadCut ti offre anche una maggiore versatilità in varie condizioni modificando la quantità di lamina che tiene sulla neve in base alla tua velocità.

Non c’è molto di un lato negativo in questa tavola e puoi aspettarti prestazioni affidabili nel backcountry.

8. Ride Splitpig

  • Ideale per: Grandi piedi
  • Caratteristiche principali: Profilo più ampio, resistente, divertente da guidare, ottimo per la polvere,
  • Forma: Direzionale
  • Costruzione: Sciancratura bi-radiale affusolata, nucleo ad alte prestazioni, laminati con piastra a doppio impatto, pareti laterali Slimewall, base sinterizzata
  • Costo: €€€

Il Ride Splitpig è una buona opzione per chi ha i piedi larghi. Questa splitboard è modellata sul famigerato modello Warpig di Ride e presenta molte delle stesse prestazioni e caratteristiche di design.

Uno sguardo a questa scheda ti dirà che qualcosa di speciale è in lavorazione. Sembra corto e tozzo, proprio come potrebbe indicare il suo nome. Non sembra il tuo tipico snowboard, ma ciò non significa che non si strapperà.

Un camber ibrido direzionale ti offre prestazioni potenti che ti consentono di generare un sacco di pop e risposta. E anche se non ha molto rocker, otterrai comunque un buon galleggiamento e sensazioni nella neve più profonda.

Ha una struttura durevole che porta a prestazioni affidabili grazie ai laminati a doppia piastra di impatto e un array Carbon 3 che aiuta ad aumentare il controllo. Include anche dischi di montaggio per consentirti versatilità nell’installazione degli attacchi.

Anche se questo è un ottimo splitboard, non è per tutti. La forma unica gli conferisce una guida unica a cui può richiedere un po’ di tempo per abituarsi.

Cosa cercare negli splitboard?

Gli splitboard sono simili agli snowboard in molti modi, ma ci sono anche alcune specifiche da tenere a mente quando si acquista un’opzione di alta qualità. Prendi in considerazione i fattori seguenti quando cerchi il modello migliore per le tue esigenze.

Forma

Proprio come con gli snowboard normali, la forma gioca un ruolo importante nel modo in cui una splitboard si esibirà in montagna. La forma non conta molto quando la tavola è in modalità arrampicata, ma quando torni in discesa, sicuramente sì.

Mi piace una forma direzionale in una splitboard perché questo consente migliori prestazioni nelle situazioni tecniche che troverai nel backcountry. Alcuni splitboard hanno un design a coda di pesce per aumentare le prestazioni in polvere, il che è anche bello.

Hardware

Devi assicurarti che la tua splitboard sia dotata di hardware di alta qualità che tenga efficacemente insieme la scheda in un unico pezzo. Questo è estremamente importante perché se l’hardware si guasta, avrai difficoltà a ottenere prestazioni adeguate in discesa.

Tutte le schede sopra menzionate sono dotate di hardware di qualità su cui puoi fare affidamento. Se scegli un modello diverso, leggi le recensioni e le descrizioni dettagliate della scheda per assicurarti che l’hardware regga bene in caso di uso intenso.

Il peso

L’equitazione in backcountry è tutta una questione di perdere chili. Più leggera è la tua attrezzatura, più facile sarà il trekking in salita. Ogni grammo è importante e la maggior parte degli splitboard è costruita per essere un po’ più leggera delle normali tavole da resort.

Il peso ovviamente varierà con la lunghezza della tavola che ottieni, ma in generale, vuoi cercare un’opzione che sia di 8 libbre o meno. Qualsiasi più pesante di quello ti darà un momento difficile su lunghe salite.

Pacchetti

Se vuoi risparmiare un po ‘di soldi quando fai shopping per gli splitboard, prendi in considerazione l’idea di acquistare un pacchetto. Questi pacchetti sono dotati di tutto il necessario per iniziare a praticare il backcountry.

Un pacchetto in genere include la tavola, gli attacchi e le skin. Le pelli si attaccano alla parte inferiore della tavola per darti una maggiore trazione quando vai in salita. Gli stivali di solito non vengono forniti con un pacchetto splitboard e dovrai acquistarli separatamente.

FAQ

Ecco alcune risposte rapide ad alcune domande comuni relative agli splitboard.

Chi produce il miglior splitboard?

Il miglior splitboard che ho usato è la soluzione Jones. Jones è un marchio di snowboard meno conosciuto, ma fanno dei prodotti davvero fantastici. Il La soluzione è un’opzione di alta qualità che può davvero strappare e aiutarti a esplorare tutti i tipi di nuovi territori.

Ne vale la pena gli splitboard?

Se vuoi esplorare il vero terreno di backcountry, ne vale sicuramente la pena. Puoi sempre percorrere un sentiero di backcountry, ma l’uso di una splitboard ti consentirà di salire molto più velocemente e con meno sforzo. Ciò significa che puoi spendere più energia in sella che in arrampicata.

Le splitboard vanno bene per la polvere?

Ci sono molti modelli di splitboard che funzionano davvero bene in fresca. Poiché la maggior parte degli splitboard sono progettati per il backcountry, sono in grado di gestire molti terreni diversi, inclusa la polvere. Cerca un’opzione più ampia che ti dia più galleggiamento.

Che tipo di splitboard dovrei prendere?

Se sei nuovo nello splitboarding, cercherei un’opzione che sia relativamente leggera e abbia una forma all-mountain. Questo lo rende facile da portare con te in qualsiasi avventura nel backcountry, fornendo anche molta versatilità in quale tipo di terreno puoi guidare.

Il mio verdetto

La soluzione Jones è la mia scelta per il miglior splitboard. Ha una forma direzionale che ti dà molta potenza quando vuoi affrontare le linee di backcountry ed è dotata di versatilità per affrontare tutto e tutto ciò che ti capita.

Tutti i modelli che troverete nell’elenco sopra sono consigliati. Se vuoi davvero esplorare il backcountry al meglio delle tue capacità, hai bisogno di una splitboard. Queste tavole possono espandere i tuoi orizzonti e le tue abilità di rider.

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *